FRANCESCO

 

FINALMENTE DA QUESTA TERRA PUTRIDA È SPUNTATO UN FIORE PROFUMATO

 dal Web

 

 

Papa Francesco ha concluso l’udienza generale di mercoledì in Piazza San Pietro a Roma baciando un uomo coperto di bolle e si è unito a lui nella preghiera. Le foto del Pontefice che abbraccia l’uomo gravemente sfigurato sono diventate virali online e hanno fatto il giro del mondo, con gli utenti che lodano il Papa per la sua compassione e gentilezza. Il Papa è stato paragonato al suo illustre omonimo, San Francesco d’Assisi – il santo del XIII secolo, che secondo la leggenda baciò un lebbroso che aveva incontrato su una strada dopo aver ricevuto un messaggio da Dio. Il Pontefice ha scelto il nome dal principale Santo patrono d’Italia amato in tutto il mondo per la sua opera riformatrice e per la sua attenzione nei confronti dei più poveri.

Le immagini di Papa Francesco che conforta l’uomo malato sono state scattate quando un fedele coperto di tumori neuronali, si è avvi

Papa Francesco conforta un uomo coperto di bolle in piazza San Pietro al termine dell’udienza generale in Vaticano

cinato al capo della Chiesa cattolica per chiedere una benedizione. L’uomo soffre di una malattia rara e dolorosa chiamata neurofibromatosi, che provoca bolle diffuse sul corpo.

 

Il fedele di cui non si conosce il nome, soffre di una patologia rara e dolorosa che provoca bolle diffuse sul corpo. I pazienti affetti dalla malattia, che è genetica e non contagiosa – sono spesso evitati dalla società a causa del loro aspetto. Papa Francesco è stato ampiamente lodato per la sua disponibilità e il contatto con la gente. Da quando è stato eletto per la Santa Sede, all’inizio di quest’anno, il Pontefice ha fatto notizia in tutto il mondo

Momento toccante: Il Pontefice ha baciato il fedele, che soffre di una rara malattia chiamata neurofibromatosi, che è genetica e non contagiosa

per aver lavato i piedi dei giovani detenuti, per aver telefonato personalmente a persone che hanno subito gravi lutti e non solo, e per aver invitato le persone senza fissa dimora a cenare in Piazza San Pietro.

Papa Francesco lava piedi di un detenuto del carcere minorile di Casal di Marmo, a Roma, il 28 marzo 2013

Mercoledì, il leader dei cattolici stava salutando i pellegrini dopo la sua udienza pubblica settimanale quando ha preso una pausa per confortare il credente sfigurato. Papa Francesco, ha poi baciato l’uomo sulla faccia e lo ha benedetto con il segno della croce. E’ stato fotografato con gli occhi strettamente chiusi in preghiera. Nella stessa udienza, il Papa, precedentemente, aveva chiesto al popolo riunito in piazza di pregare per una bambina malata che aveva appena incontrato. La scorsa settimana, il Pontefice ha permesso a un bambino di rimanere sul palco con lui durante un discorso davanti a una folla di 150.000 fedeli.

All’inizio di quest’anno, il Papa aveva twittato ai suoi milioni di follower: “Il Papa deve servire tutte le persone, specialmente i poveri, i deboli e i più vulnerabili”

 

 

 

 

 

FRANCESCOultima modifica: 2013-11-09T19:36:00+00:00da nadia-45
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “FRANCESCO

  1. rosy

    Sono rimasta colpita da queste foto toccanti, ma hai fatto bene a metterle qui. Che dire di questo Papà ?? E’così diverso dagli altri, che a volte ti spiazza! Ammiro il suo senso di trasparente umiltà…ma a volte mi garberebbe che avesse più polso ! Vado a rispondere al tuo commento ..qui continua con la pioggia grrrrrrr….!!Buona serata

  2. rosy

    Sono rimasta colpita da queste foto toccanti, ma hai fatto bene a metterle qui. Che dire di questo Papà ?? E’così diverso dagli altri, che a volte ti spiazza! Ammiro il suo senso di trasparente umiltà…ma a volte mi garberebbe che avesse più polso ! Vado a rispondere al tuo commento ..qui continua con la pioggia grrrrrrr….!!Buona serata

  3. cipralex1

    impossibile non seguirlo nei suoi interventi e nelle sue toccanti manifestazioni di tenerezza verso i più sofferenti e sfortunati esseri umani.Personaggio unico nella storia della Chiesa.Ciao Nadia, ti auguro una buona settimana. robi

  4. banzai43

    Non sono religioso neppure un poco. Ma come non ammirare quest’uomo, non ascoltare le Sue parole, non trarre indicazione dalla Sue azioni, non prendere esempio dai Suoi atti di carità.La Chiesa trova i propri profeti con una certa frequenza. I politici dovrebbero i profeti laici in grado di spingere gli uomini e le nazioni verso nuovi traguardi di uguaglianza, fratellanza e mutualità. Troveremo mai un Francesco per l’Italia?Buon inizio settimana.banzai43

  5. Nadia

    Ciao Robi, Francesco è un inviato divino che non meritiamo perché siamo troppo marci. Speriamo che riesca a cambiare tante cose.Un abbraccio.

  6. Nadia

    Buongiorno Banzai, che piacere!Sarà difficile trovare tra gli uomini comuni un altro Francesco “in politica”.Buona settimana anche a te.

  7. Calo

    Era ora!! ma, chissà perchè, mi vengono in mente le parole del vangelo “venne tra i suoi , ma i suoi non l’hanno accolto”…Spero che la sua disarmante umiltà e umanità abbiala meglio su tutto…Bentrovata!

  8. Erik

    Adoro questa persona, non in qunato papa ma in quanto persona, il suo buonsenso, la sua semplicità, la sua moralità… se dobbiamo proprio in futuro decidere di clonare le persone, cloniamo il papa…concordo con ogni virgola Nadia, e ti mando un abbraccio!!

  9. Gibran

    Essere umili tra gli umili, come Francesco è una lezione di vita che tutti gli uomini dovrebbero imitare. Ma l’umiltà è amore, il Papa ne è l’essenza.Ciao Nadia.

  10. Nadia

    … e lo crocifissero. Speriamo che Francesco abbia una “particolare protezione” e riesca ad avere il massimo tempo per cambiare il mondo.Calo, carissima, ti ho un po’ trascurata ultimamente ma nel pensiero ci sei sempre. 🙂

  11. Nadia

    Ciao Erik carissimo, pensa che quando elessero Francesco e si affacciò dal terrazzino, piansi. Non ho mai capito perché. Forse perché sentivo che sarebbe stato un Grande Papa? Non mi era mai successo con i papi precedenti.Grazie dell’abbraccio e ti abbraccio anch’io.

  12. Nadia

    Ciao Lidia,io credo che l’amore manifesto di Francesco sia un grande dono che tutti dovremmo accogliere, credenti e non. D’altronde per essere credibile, la Chiesa dovrebbe cambiare il suo modo di essere diventata.Un caro saluto Gibran 🙂

Lascia un commento