Archivio mensile:aprile 2012

MISTERO

 

 

Rondone6.jpg

 

 

 

Ancora non riesco a spiegarmi come abbia fatto un rondone ad entrare in casa mia.

La mia casa è in pieno centro della città, attaccata ad altre lungo la via e ora circondata, sia sul davanti che sul retro, da impalcature con reti di protezione per i lavori in corso alle facciate e al tetto.

Ci sono piccole aperture nelle reti e le persiane sono appena alzate con i ganci, quindi come ha fatto il rondone ad entrare in casa?

L’ho trovato all’ora di pranzo in cucina, in terra vicino al frigorifero. Poco prima non c’era e non mi sono accorta del suo atterraggio.

Sappiamo che i rondoni non riescono a volare se si posano a terra, quindi, dopo il primo indugio perché a distanza non riuscivo a capire che cosa fosse quel coso nero per terra, l’ho preso delicatamente in mano ed emozionata, mentre lo accarezzavo e lo baciavo sulla testina, pensavo a come farlo volare via, anche perché davanti alle mie finestre non c’è spazio per via delle reti.

Sono andata all’ultimo piano dalla mia amica, lei ha una terrazza scoperta, e dopo averlo salutato l’ho lasciato libero.

Temevo che non riuscisse più a volare, invece ha fatto un bel giro ed è sparito fra i tetti.

Ragazzi, che emozione!